Rissa italiani contro stranieri, denunciati e interrogati tre magrebini

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Jesi (Ancona), 12 marzo 2015 – Per la rissa «italiani contro stranieri» dietro Porta Valle (FOTO) denunciati e interrogati in commissariato i tre maghrebini tra i 21 e i 25 anni che hanno dato in escandescenze e minacciato anche con una bottiglia rotta i residenti (leggi l’articolo) e gli avventori del circolo del biliardo di via Buozzi, scesi in strada. Uno di loro, già noto alle forze dell’ordine, avrebbe puntato la bottiglia rotto ad un residente, ma l’intervento di altri jesini, uno dei quali ha preso per il collo un maghrebino li ha spinti a fuggire prima dell’arrivo della polizia.

Ieri però tre dei giovani stranieri coinvolti, disoccupati, sono stati identificati e interrogati. Dovranno rispondere di danneggiamento per il lancio di bottiglie in strada e sulle auto in sosta (su alcune sono anche saliti con i piedi) ma anche di minaccia aggravata ai danni del residente che si è visto puntare la bottiglia alla gola. La ribellione dei residenti contro gli stranieri (presi anche a calci) ha destato grande clamore in città. Non era mai accaduto prima che gli abitanti, esasperati da ubriachi e zuffe in strada scendessero a farsi giustizia da soli. E che incassassero un plauso così forte. Ieri gli agenti del locale commissariato, hanno ascoltato e rassicurato i residenti oltre a presidiare e controllare la zona.

La richiesta è di far chiudere kebab e alimentari, da dove nascerebbero degrado e insicurezza. Il loro appello ora dopo due esposti in Procura, è al sindaco Bacci che però replica: «Finché ogni delinquente che viene arrestato non sconta neanche un giorno di galera perché le leggi di questo Parlamento obbligano i giudici a rimetterlo subito in libertà, parlare di sicurezza perde di significato. È davvero intollerabile. Ed è imbarazzante vedere certi rappresentanti di partiti politici che hanno votato queste leggi riempirsi la bocca di sicurezza ogni volte che accade un episodio delittuoso».

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Terremoto sanità, altra spallata a Del Moro: l’Asur annulla le sue qualifiche Successivo Fano, 65enne accusato di molestie Ma le minorenni si erano inventate tutto