Ritira la pensione del vicino morto, condannata

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 30 gennaio 2015 – Ritirò una mensilità della pensione d’inabilità del vicino di casa deceduto, dopo avere falsamente autocertificato che l’uomo era ancora in vita.

Per questo oggi, il tribunale di Ancona ha condannato per truffa aggravata Antonella Neri, 55 anni, residente ad Ancona, a sei mesi di reclusione e 51 euro di multa, con la pena sospesa.

La donna, difesa da Roberto Marini, si era fatta rilasciare da M.P., 49 anni, una delega per il ritiro della pensione nel settembre 2008. Lui era poi deceduto il 6 dicembre dello stesso anno e l’imputata, dopo aver presentato all’Inps un’autocertificazione per dare atto che il vicino era ancora vivo, riscosse 721 euro di pensione nel febbraio seguente. L’istituto previdenziale scoprì l’inganno e presentò la denuncia che ha portato al processo.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Sono 5.500 i lavoratori della provincia senza stipendio. "Pesaro la Cenerentola" Successivo Forte vento, disagi a Urbino Alberi caduti in mezzo alla strada