Roberto Vecchioni agli studenti del Filelfo di Tolentino. "La cultura salva sempre"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 11 marzo 2016 – «La cultura salva sempre. Addii, perdite e pianti trovano consolazione nella bellezza dell’arte. La forza di una sinfonia, di un quadro o di un’ode di Saffo vincono sulla paura della morte e del dolore». Sono gli insegnamenti del Professore (FOTO), salito giovedì sera sulla cattedra dell’istituto d’istruzione superiore Francesco Filelfo di Tolentino (VIDEO). Un’aula magna gremita come non mai per assistere alla lezione di vita del cantautore Roberto Vecchioni, che ha presentato il suo ultimo libro «Il mercante di luce» e si è raccontato a cuore aperto a centinaia di studenti, docenti e appassionati di parole e note. E’ stato un viaggio tra i versi dei lirici e tragici greci, che dall’antico illuminano ogni cosa perché è dalla lingua madre, il greco, che tutto ha inizio.

«Le parole sono cose – ha esordito Vecchioni – non sono segni e basta. Passione, guerra, combattimento e amore erano già spiegati nelle tragedie greche. La modernità di Euripide raccoglie tutte le sfumature della donna, dalla implacabile Medea a Fedra, distrutta d’amore, e Alcesti, che dà la vita per il marito. Il «mercante di luce» invece riprende Sofocle, in particolare l’Aiace Telamonio». Marco, il protagonista 17enne della storia infatti, è ormai prossimo alla fine. Soffre di progeria, malattia che condanna alla vecchiaia precoce, ed è come se ne avesse 90. Suo padre è un professore di letteratura greca, grandissimo e misconosciuto (è il suo nemico, sorta di Achille, ad avere la cattedra che meriterebbe lui), un Don Chisciotte che non ha mai smesso di combattere contro l’omologazione. E vuole trasmettere al figlio quanto ha di più suo. «Padre e figlio si salvano a vicenda – afferma lo scrittore -, tentano di spiegarsi la bellezza della vita. Commuovendosi, muovendosi all’unisono in un sentimento. Fino a che il figlio dice al padre: «Non ho più paura».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - "Special Guests", sapori e suoni dal mondo Successivo Pesaro, Premio Circolo della Stampa Edizione 2016, ecco tutti gli attestati