Romanzo criminale

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 4 ottobre 2015 – Non è stato un assalto come gli altri. E soprattutto dalle nostre parti (ma a leggere le cronache anche in tante altre zone d’Italia) una cosa del genere non si era mai verificata. Il blitz del commando armato fino ai denti che ha messo a ferro e fuoco l’A14, ha il sapore di qualcosa di molto più grande di un semplice gesto criminale. Ha le modalità di un atto militaresco, quasi eversivo. Ma questo non è un film. A rileggere la realtà di quel mercoledì pomeriggio, viene da porsi tanti interrogativi. E un brivido solca la schiena: il rischio di una carneficina è stato enorme e concreto. Basti pensare a quello che ha detto l’autotrasportatore che i banditi hanno fatto intraversare con la cisterna. «Era vuota, se fosse stata colpita sarebbe esplosa con conseguenze disastrose».

Un particolare che la dice lunga sulla maestrìa e sulla consapevolezza dei malviventi dei grandi rischi che stavano correndo. Ma chi può aver studiato un colpo del genere con così tanta accuratezza, calcolando tutte le possibili eventualità? Se è vero che un assalto così cruento non si era mai verificato nelle Marche, è altrettanto palese che esistono analogie inquietanti con altri blitz in regioni italiane, come Sardegna e Puglia, dove però il livello criminale è sicuramente più elevato che nella nostra regione. Ma questo cosa può significare? Al momento è solo una chiave di lettura, ma l’impressione è che questa non sia opera di una banda organizzata nelle rapine ai portavalori per il gusto di fuggire con il malloppo e basta. Chi pone in essere simili azioni, sa che i soldi non sono utilizzabili, almeno nell’immediato e nel mercato «legale». Quindi sorge spontaneo chiedersi perchè fare tutto questo trambusto, mettendo a repentaglio anche vite umane e rischiare di farsi beccare, per portar via un bottino che scotta tra le mani. Forse perchè la regìa di questi assalti è una sola e non ha solo un obiettivo puramente criminale?

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Spegne le slot machine: ristoratore aggredito Successivo Ex Gil, soldi finiti per la rotatoria: i tempi si allungano