Rompono il finestrino dell’auto e rubano i soldi dei baby calciatori

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Recanati (Macerata), 20 gennaio 2015 – Neanche lo sport è stato graziato dai ladri. Domenica mattina è stato derubato Gianni Cicconi, il cassiere del Portorecanati Calcio. Portati via dalla sua macchina, una Lancia Delta, 1.500 euro in contanti, equivalenti alle quote di iscrizione dei ragazzi del settore giovanile. Un furto avvenuto nel piazzale del campo sportivo di Porto Recanati nel giro di mezzora. Tra le 12.30 e le l1.15. I ladri (o il ladro) hanno agito indisturbati: hanno rotto il vetro e hanno fatto sparire dall’abitacolo quello che poteva essere di loro interesse. Poi sono spariti nel nulla, senza lasciare tracce.

«Dopo aver parcheggiato la macchina, come di consueto sono andato a compilare la distinta per i biglietti all’interno del campo sportivo. Avevo lasciato all’interno dell’auto il mio borsello – racconta Cicconi -. Verso l’una e un quarto sono tornato alla macchina ed ho trovato il vetro rotto. Il borsello non c’era più. Dentro, oltre ai blocchetti degli assegni e ad altri effetti personali, c’erano i soldi delle quote dei ragazzi del settore giovanile. Circa 1.500 euro. Non era mai successo nulla del genere qui fuori», dice Cicconi. Sul posto è arrivata subito la pattuglia dei vigli urbani che hanno ritrovato nelle vicinanze del campo il borsello e gli effetti personali, compresi i blocchetti di assegni. All’appello, come facilmente immaginabile, mancavano i soldi.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Toglie i pantaloni a una barista e cerca di violentarla in casa Successivo Dimissioni di Galli, c'è Meloni in pole per sostituirlo