Rubava in una serra: arrestato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Fano, 16 novembre 2014 – Aveva tentato di rubare in un garage di via Fanella. Ma poi è stato visto dal proprietario e messo in fuga. Anzi, è stato costretto a riconsegnare quello che aveva rubato. Il proprietario di casa ha comunque chiamato il 113 avvertendo che c’era un extracomunitario che stava andando in giro a rubare.

La pattuglia è intervenuta in zona e dopo dieci minuti, dei ragazzi hanno richiamato l’attenzione degli agenti perché un giovane tunisino era stato visto entrare in una serra aperta alla vendita al pubblico. Siccome era orario di chiusura, il motivo dell’ingresso era semplice: rubava. Infatti gli agenti hanno sorpreso l’extracomunitario mentre stava mettendo le mani sul fondo cassa, qualche decina di euro, e a quel punto poteva fare poco per dileguarsi.

La polizia lo ha dichiarato in arresto per furto aggravato. Ieri mattina, l’uomo è stato portato in tribunale per esser sottoposto a convalida dell’arresto e al processo per direttissima. Il giudice ha convalidato il provvedimento di arresto scarcerando subito il ladruncolo. Gli ha inflitto gli arresti domiciliari a Fano, perché sembra che abbia un domicilio in città, in attesa del processo. E sempre la polizia, ha sorpreso in una casa di Centinarola, cinque uomini e una donna romeni. Sono stati denunciati per invasione di proprietà altrui e danneggiamenti. Verranno espulsi.



 

Precedente Terremoto: sciame sismico tra Fermano, Ascolano e Maceratese Successivo Area depressa, anche in politica