"Salviamo e promuoviamo la scrittura a mano"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 31 marzo 2016 – Salviamo la scrittura a mano, il corsivo, lo stampatello, le nostre firme inconfondibili, dall’attacco della tastiera di computer, tablet, smartphone. Forse non ci sarà mai davvero il rischio che la scrittura a mano scompaia, ma vale la pena dedicare un importantissimo momento di riflessione su quanto la moderna tecnologia togliendo alla grafia: da domani al 3 aprile al Collegio Raffaello, nella sala Raffaello, si terrà il seminario organizzato dall’Istituto grafologico internazionale “Girolamo Moretti”, su Approccio alla scrittura nell’era digitale. Implicazioni multidisciplinari, professionali e di ricerca. Al seminario interverrà come relatrice Heidi H. Harralson, «ricercatrice e grafologa dell’Arizona tra le più esperte nello studio delle modificazioni in atto nella scrittura manuale nell’epoca del trionfo del digitale e delle relative implicazioni tecnologiche – di ambito peritale, ma non solo – nella rilevazione della scrittura elettronica». Secondo la studiosa la tecnologia sta incidendo anche sulle nostre firme, determinando la perdita della stilizzazione grafica, della complessità delle forme del corsivo scritto a mano. Da considerare anche che il nostro cervello si attiva molto di più quando si scrive in corsivo di quando si scrive in stampatello: ridotta l’attività quando si utilizza la tastiera del computer. Se ormai sarebbe impossibile abbandonare la scrittura con i mezzi tecnologici, risulterebbe però devastante sopprimere quella a mano.
Il seminario si aprirà domani alle 15 col saluto del rettore dell’Università di Urbino Vilberto Stocchi e di Fermino Giacometti, presidente dell’Istituto Grafologico Internazionale “Moretti”, che darà poi l’avvio ai lavori, con la relazione, alle 16, della dottoressa Harralson. Sulla scia della “Campagna per la valorizzazione della scrittura a mano” quale patrimonio dell’umanità, promossa dall’Istituto “Moretti”, le giornate di studio sull’argomento di estremo interesse e attualità sono rivolte a tutti coloro che desiderano comprendere meglio le implicazioni della scrittura digitale e hanno a cuore la scrittura manuale. Il seminario sarà introdotto dalla dottoressa Milena Pugnaloni che presenterà i percorsi di ricerca sul tema avviati in Italia. L’evento ha il patrocinio della Città di Urbino, dell’Università e del Legato Albani e il contributo della Provincia Umbra OFM Conv. e Errebi Grafiche Ripesi.

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Confindustria designa Boccia presidente Successivo Porto San Giorgio, pacco sospetto in un camion fermato al casello