San Benedetto: 2 Giugno, una copia della Costituzione per tutti i neo18enni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedettodel Tronto (Ascoli), 2 giugno 2015 – Una copia della Costituzione consegnata a tutti i giovani residenti a San Benedetto del Tronto e nei Comuni del comprensorio che nel 2015 raggiungono la maggiore età: è stato uno dei momenti simbolo della la cerimonia “Conosci la Costituzione”, organizzata come tradizione dall’Amministrazione comunale nel giorno della Festa della Repubblica che si è svolta stamattina (FOTO).

Erano presenti il sindaco di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari, i sindaci di Acquaviva Picena Pierpaolo Rosetti, Cossignano Roberto De Angelis, Montedinove Antonio Del Duca, Monteprandone Stefano Stracci, Spinetoli Alessandro Luciani, Monsampolo Pierluigi Caioni, Ripatransone Remo Bruni, l’assessore del Comune di Grottammare Daniele Mariani, il consigliere della Provincia di Ascoli Piceno Bruno Menzietti, i neoeletti consiglieri regionali Fabio Urbinati e Giuseppe Giorgini, il viceprefetto di Ascoli Piceno Aurora Monaldi, le maggiori cariche militari, le associazioni d’arma e combattenti e moltissimi cittadini.

Dopo la deposizione delle corone presso i monumenti ai caduti nella sede dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia e in viale Secondo Moretti, il corteo, preceduto dal Corpo Bandistico “Città di San Benedetto del Tronto”, ha raggiunto la Palazzina Azzurra dove si è svolta la cerimonia istituzionale che si è aperta con l’esecuzione dell’Inno d’Italia.

Nel suo intervento il sindaco Gaspari, dopo aver salutato i neo consiglieri regionali del Piceno, ha posto l’accento sul fatto che “oggi più che mai, vista la bassa affluenza alle ultime elezioni regionali, è necessario ricordare che il voto è uno strumento essenziale per la vita della democrazia. Nella nostra Costituzione sono scritte parole straordinariamente belle che noi oggi doniamo ai ragazzi maggiorenni affinché riescano a farle vivere nella loro azione quotidiana. E’ soprattutto per i più giovani che il Comune da anni promuove iniziative in occasione delle ricorrenze più significative per il Paese e per la comunità locale”.

La parola è poi passata al prof. Daniele Donati, docente dell’Università degli Studi di Bologna, che ha proposto una riflessione sui diversi significati che si possono dare alla Costituzione.

“La Costituzione Italiana – ha dichiarato Donati – è un testo molto più discusso che letto. Questo testo ha avuto un grande compito: creare una Nazione nella quale siamo tutti uguali. La Costituzione non rappresenta solo la fine dell’orrore fascista e dell’abominio della razza e del diverso da noi ma un punto di partenza dal quale, rispettando i doveri ed esercitando i diritti, possiamo vivere i principi fondamentali della nostra Repubblica: libertà, uguaglianza e sovranità popolare che sono anche ben visibili nelle tre bande uguali rossa, bianca e verde del tricolore”.

A seguire, studenti del Liceo scientifico e del Liceo Classico, in rappresentanza di tutti i ragazzi degli istituti cittadini che hanno partecipato al viaggio d’istruzione in occasione delle celebrazioni per il 25 aprile – Anniversario della Liberazione, hanno raccontato le emozioni provate durante la visita al campo di concentramento di Mauthausen.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Muore mentre balla al Tris. Artigiano stroncato da un infarto Successivo Renzi telefona a Ceriscioli