San Benedetto: maxi rissa fuori dalla discoteca, tre giovani denunciati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto, 7 settembre 2015 – Alle quattro di ieri mattina c’è stata una violenta scazzottata fra giovani davanti a una discoteca di San Benedetto. Tre giovani ventenni sono stati denunciati per rissa e due hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici del Pronto Soccorso. Sono le conseguenze della cosiddetta movida. I ragazzi bevono, s’infervorano anche per futili motivi e poi ogni discussione finisce a calci e pugni suscitando la preoccupazione dei gestori dei locali, delle forze dell’ordine e degli stessi frequentatori dei locali notturni. I carabinieri del nucleo operativo radio mobile della compagnia di San Benedetto sono stati chiamati a intervenire e quando sono giunti sul posto, chi ha potuto se l’è filata per evitare conseguenze con la legge. Tre, però, sono stati fermati, identificati e denunciati per rissa. Si tratta di due giovani italiani, uno di San Benedetto e l’altro di Grottammare e un cittadino dell’Est Europa. Il ragazzo di Grottammare era sottoposto a un provvedimento di obbligo di dimora nella sua città di residenze e non avrebbe dovuto trovarsi a San Benedetto, per questo è stato denunciato anche per inosservanza al provvedimento del Giudice. Completate le identificazioni, due ragazzi sono stati accompagnati al Pronto Soccorso perché nel parapiglia avevano subito ferite lacero contuse ed ecchimosi al volto, segno evidente che se l’erano date di santa ragione. Il pestaggio sarebbe andato avanti se non ci fosse stato il tempestivo intervento dei carabinieri. Sono eventi che nei fine settimana si registrano con una certa frequenza ma, per fortuna, anche nel corso di questa caldissima estate, non si sono registrati casi particolarmente cruenti. La prevenzione all’interno dei locali, anche con l’ausilio della vigilanza privata e l’attività di controllo svolta dalle forze dell’ordine sull’esterno, hanno contribuito a ridurre al minimo eventuali risvolti cruenti durante le serate della movida in Riviera.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Giannino Aluigi, detto "la Belva" è confermato presidente del Club dei Brutti Successivo «Torneremo in serie A!». Piazza Arringo invasa da migliaia di tifosi per il Picchio