Sanità, il gioco dei 4 cantoni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 4 agosto 2015 - Ci sono eventi che confermano anche a chi non piace il complottismo a tutti i costi che il rapporto diretto tra politica e sanità è foriero il più delle volte di danni, sprechi e malagestione. Oppure dell’ìmpressione che le scelte che vengono fatte siano direttamente o indirettamente condizionate da questo rapporto incenstuoso. Come vogliamo definire i due-tre tavoli della sanità, con dirigenti, addetti ai lavori e primari, presenti alla festa del Pd di Villa Fastiggi per Luca Ceriscioli appena diventato presidente della Regione.

Come vogliamo definire la cena elettorale alla Poderosa, del comitato pro-Ceriscioli, con la straordinaria partecipazione di direttori generali, sanitari, amministrativi e di presidio del sistema sanitario regionale? Sono semplici episodi che poi non incidono nelle scelte e nelle nomine in corso? Coincidenze? Normale adesione poltica personale al rinnovamento? Ognuno darà le risposte che meglio crede. Ma le scelte che il neo-presidente ha fatto e andrà a fare sulla gestione della sanità, ospedaliera e non, risulteranno decisive per due questioni: il cambiamento tanto declamato in campagna elettorale e il riequilibrio pro provincia di Pesaro e Urbino, che anche Spacca nell’ultima fase della sua attività riteneva auspicabile.

Ceriscioli sa bene che sarà giudicato su questo e, quindi, avrài suoi conti sia nel cambiamento all’Asur, sia nella gestione dei contratti in essere, scadenza 2017, per altri dirigenti nominati da Spacca e Mezzolani: Piero Ciccarelli al Servizio Salute e Aldo Ricci a Marche Nord. Sa bene che sul futuro dell’azienda Pesaro-Fano e dell’ospedale unico si gioca una bella fetta di credibilità. Il gioco dei 4 cantoni in corso e scelte di fedeltà più che di rinnovamento danno l’idea di uno scenario già sperimentato con risultati sotto gli occhi di tutti. Le spie degli allarmi si sono già accese.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ricci svela il nuovo Piazzale della Libertà Successivo Castelbellino, vasto incendio alla Cormagri