Sant’Angelo in Vado, macabro omicidio in pineta: 17enne sgozzato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Sant’Angelo in Vado (Pesaro Urbino), 20 luglio 2015 – L’hanno trovato in un boschetto in fondo a un dirupo, la gola tagliata, legato con dello scotch al collo e alle braccia. La vittima aveva 17 anni, abitava a Sant’Angelo in Vado: è stato ucciso probabilmente in un altro luogo e poi gettato nel boschetto vicino alla chiesa di San Martino in Selva nera, sempre a Sant’Angelo in Vado, il paese in cui il ragazzo abitava con la madre.

La denuncia di scomparsa arriva ai carabinieri nel pomeriggio di domenica, il corpo è stato ritrovato questa mattina, intorno alle 10 e 30, da una persona del posto che stava andando a visitare una casa in costruzione nei paraggi. Tutte le piste sono aperte. Domani sul posto arrivano i Ris, il reparto scientifico dei carabinieri, le indagini al momento sono affidate al Reparto operativo dei Carabinieri di Pesaro.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Senigallia, coltellata durante una lite Aggressore identificato ma irreperibile Successivo Due incendi minacciano i boschi A fuoco diversi ettari di vegetazione