Sant’Angelo in Vado, nasce l’Accademia italiana del tartufo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Sant’Aangelo in Vado (Pesaro), 17 novembre 2014 – E’ nata oggi l’Accademia italiana del tartufo e Centro studi di analisi sensoriale. Giuseppe Cristini, Stefano Sandrucci e Davide Feligioni professionisti del mondo del gusto sono i fondatori. Precise da subito le finalità dal sodalizio che si propone la tutela e la valorizzazione del re della tavola: “Intendiamo rilanciare quel ‘Tartufo delle Marche’ che aveva proposto anche il presidente Spacca – commenta Giuseppe Cristini -, puntando ad ottenere la qualifica Dop. Il tartufo, insieme al vino, dev’essere il biglietto da visita di questa regione e come tale va esaltato. Qui abbiamo tartufo tutto l’anno: sarà nostro impegno promuoverlo e valorizzare non solo il bianco pregiato ma anche le otto altre specie che qui nascono dalla terra”.

Come sede scelta Sant’Angelo in Vado, sede di un’importante rassegna come la cinquantunesima mostra nazionale del tartufo Bianco delle Marche: “Anche per questo come sede l’Accademia avrà Sant’Angelo in Vado – spiega Cristini -, perchè terra capace di generare tartufi e da sempre votata a questo settore. Vogliamo far si che si parli e si mangi il tartufo non soltanto durante le fiere della prima metà di ottobre, ma fino a dicembre, termine della stagione del bianco pregiato, e più in generale per tutti i dodici mesi perchè c’è un tartufo per ogni stagione”.

La giornata è proseguita con un concorso di cucina con sei chef del Montefeltro a contendersi il premio assegnato dalla giuria presieduta da Piergiorgio Angelini, enogastronomo di fama. Alla fine a spuntarla è stato lo chef Gianluca Pasetti del ristorante Il gatto e la volpe di Pergola con un piatto dal nome “Colori e profumi di un territorio” che proponeva trota fario abbinata a Casciotta di Urbino e l’immancabile tartufo. Nel corso della giornata anche una visita al Centro Sperimentale di Tartuficoltura e alla Domus del Mito, gioiello archeologico della città.

 



 

Precedente Rapine il banca, scattano 3 arresti Banda sgominata dopo il colpo a Marotta Successivo FABRIANO Il video del servizio di Sereno Variabile nella nostra città