Sassoferrato celebra “Il Giorno della Memoria”

IL BORGHIGIANO FABRIANO
KZ Auschwitz, Einfahrt

Sassoferrato – Per non dimenticare. Il 27 gennaio ricorre il “Giorno della Memoria”, indetto dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per ricordare le vittime dell’Olocausto. Quello di domani sarà il 70° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz. Per tale occasione, proprio per non dimenticare, l’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) di Sassoferrato ha edito un volumetto dal titolo “Pietre della Memoria della Resistenza sassoferratese”. La pubblicazione, realizzata con il patrocinio e il contributo del Comune sentinate, illustra, attraverso immagini fotografiche e sintetiche descrizioni, le pietre e le lapidi – complessivamente diciotto – erette per ricordare i sassoferratesi caduti in conseguenza di eventi bellici verificatisi nel territorio comunale tra il settembre del 1943 e la seconda metà del 1945. Il volumetto, curato dal presidente della locale sezione Anpi, Alvaro Rossi, stampato dalla Tipografia Garofoli, verrà presentato domani mattina gli studenti delle scuole sassoferratesi in due distinti appuntamenti. Il primo, nella sede di piazzale Dante del Liceo scientifico “V. Volterra” di Fabriano – sezione staccata di Sassoferrato, a cui parteciperanno gli iscritti a tutte le classi; il secondo, nella sede di Piazzale Partigiani del Monte Strega dell’Istituto Scolastico Comprensivo Sassoferrato-Genga, a cui prenderanno parte gli studenti delle terze classi delle scuole medie. All’iniziativa parteciperanno il citato presidente dell’Anpi, Rossi, il vice sindaco di Sassoferrato Lorena Varani, la docente del liceo scientifico Anna Droghini e il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Carla Santini.

Precedente Incendio allo chalet Medusa Sotto accusa cinque stranieri Successivo A processo ex fidanzato showgirl Moreira