Sblocca Italia, il Comune di Porto San Giorgio primo per progetti approvati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Porto San Giorgio (Fermo), 5 novembre 2014 – Il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira, primo Comune in Italia per numero di progetti approvati (ben 17), ha ufficializzato oggi il riconoscimento nell’ambito del decreto del presidente del Consiglio, in attuazione dello Sblocca Italia, di spazi del Patto di stabilità interno per il 2014. “Il premier Renzi ed il sottosegretario Delrio – ha detto il primo cittadino – hanno compreso le nostre necessità: grazie alla nostra iniziativa ed alle loro risposte è arrivato un risultato straordinario”.

A Porto San Giorgio, unico comune della Provincia di Fermo e di Ascoli, lo sblocco del Patto consentirà il finanziamento e l’esecuzione di quelle opere ritenute prioritarie (nel complesso oltre 2 milioni 700 mila euro). Il decreto è l’atto conclusivo della procedura avviata lo scorso 2 giugno in cui il premier invitava i sindaci «a segnalare al Governo una caserma bloccata, un immobile abbandonato, un cantiere fermo, un procedimento amministrativo da accelerare nel loro Comune». Alla Presidenza del Consiglio sono giunte da tutta Italia 1.467 richieste. Tra queste, 333 riguardavano lo sblocco del Patto di stabilità interno. «Noi possiamo pagare le aziende, una parte fondamentale del nostro bilancio è stata sbloccata e con esso il vincolo sulle opere», ha osservato Nicola Loira.



 

Precedente Sanità, Corvatta bacchetta Carancini: «Non pensi solo a Macerata» Successivo L'aereo colpito dal fulmine era partito da Falconara. Paura a Fiumicino per i marchigiani a bordo