Sbrigativo negli affari, generoso nei pagamenti: la truffa online è servita

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Fano, 23 ottobre 2014 – Cercava le proprie vittime setacciando gli annunci on-line di ditte, magari in difficoltà economiche, che ponevano in vendita macchinari industriali. Fissato l’appuntamento l’uomo si presentava alle ditte rappresentando l’assoluto interesse a concludere l’affare, accordandosi per il ritiro immediato dei macchinari rifilando a titolo di pagamento assegni bancari falsificati.

Ai carabinieri di Saltara è bastato che un imprenditore del posto segnalasse di aver avuto contatti con un acquirente eccessivamente sbrigativo e generoso interessato ad un costosissimo macchinario, per intuire che dietro tutta la vicenda vi era l’opera truffaldina di qualche professionista del settore. Dai primi accertamenti immediatamente svolti si è giunti ad identificare l’uomo, già gravato, tra l’altro, da un ordine d’esecuzione di 2 anni 2 emesso dal Tribunale di Pavia.

I militari hanno quindi atteso l’arrivo del pseudo acquirente, P.F. 56enne di Mortara (PV), bloccandolo ed assicurandolo alla Giustizia ancor prima che potesse commettere l’ennesima truffa. All’atto del fermo nell’autovettura in uso al truffatore vi erano numerosi documenti tra cui un elenco di ditte con sede nelle Marche ed in Umbria. L’elenco è attualmente al vaglio dei Carabinieri di Saltara che ritengono tali ditte possano essere state già vittima di truffe o lo sarebbero state di lì a poco.



Precedente «Paga o rivelo la nostra relazione gay» Ex amante arrestato a Pesaro per stalking Successivo Renzi taglia e Ricci deve abbozzare