Scatta la "guerra" degli ombrelloni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 11 giugno 2015 – Ma di chi sono quei lettini nel tratto di spiaggia libera non assegnato ancora dal Comune?
Possibili guai in vista per gli operatori balneari della baia di Portonovo che stanno utilizzando abusivamente quel tratto di spiaggia, precedentemente concesso a Fiorini, ex Capannina. L’assessore ai Lavori pubblici Maurizio Urbinati ha promesso l’invio di alcuni tecnici comunali per smascherare i «colpevoli» e diffidarli dall’utilizzo dell’area. 
A portare l’argomento in consiglio comunale è il capogruppo di Sel, Francesco Rubini che ha documentato l’«abuso» anche con il materiale fotografico. L’assessore ha detto di essere a conoscenza della questione e che ha già chiesto ai dirigenti di andare a verificare la situazione. «Siamo di fronte all’illegalità più totale – ha detto Rubini – e non è la prima volta che ci viene segnalato un caso simile sempre in quel tratto di spiaggia». Un altro passaggio legato al contenzioso tra Fiorini e il Comune è proprio quello del bando di assegnazione della spiaggia che scadrà il 20 giugno alle 12. In quella sede, dopo un esame delle proposte, verrà aggiudicato quel tratto di spiaggia che contiene un centinaio di ombrelloni. «Il dubbio – ha detto Andrea Quattrini, capogruppo del Movimento 5 stelle – è che con una assegnazione di sei anni e un eventuale vittoria al Consiglio di Stato di Fiorini, questo possa bloccare l’assegnazione con un grosso danno per il nuovo ‘intestatario’ e conseguenti danni a carico del Comune e quindi dei contribuenti». Ma proprio Urbinati allontana questa ipotesi. 
«Innanzitutto – ha spiegato – va detto che le concessioni di quel tratto di spiaggia che sono in parte demaniali e in parte comunali sono di sei anni per legge. Secondariamente, anche se Fiorini vincesse non potrebbe aggiudicarsi lo spazio perché si tratta di un nuovo bando. Discorso diverso è invece se Fiorini partecipasse al bando e lo vincesse. In quel caso l’area sarebbe sua». Ma questa possibilità è più che lontana perché la concessione di Fiorini è stata ritirata per la mancanza di servizi attinenti a sdraio e ombrelloni, ovvero servizi, ristorazione e quant’altro. 

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Mondavio, nel Chiostro Francescano risuona il Jazz Successivo Fabriano - In via Brodolini il verde pubblico nell'abbandono