Scattava foto a una bambina in spiaggia, linciaggio sfiorato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Marina Palmense (Fermo), 11 agosto 2015 - I bagnanti lo hanno visto fotografare una bambina che si stava cambiando il costume, sono andati su tutte le furie e hanno tentato di linciarlo. L’uomo, però, dopo aver preso qualche ceffone, è riuscito a fuggire e a mettersi in salvo, quando la situazione sembrava ormai essere definitivamente precipitata.

E’ questo quanto accaduto ieri mattina sulla spiaggia libera di Marina Palmense. Erano da poco passate le 11 e 30 quando un uomo di mezza età ha iniziato ad aggirarsi sulla battigia, con un telefono di ultima generazione in mano, fingendo di scattare foto del paesaggio. Ad un certo punto la sua attenzione si è focalizzata su un gruppetto di bambini e la cosa è stata notata da una turista che era in spiaggia. Poco dopo l’uomo si è seduto non troppo lontano da un ombrellone, dove c’era una bimba di otto anni che si stava cambiando il costume, ed ha iniziato a scattare foto.

La turista, che aveva già notato lo strano atteggiamento precedente, ha avvisato il padre della piccola e in un batter d’occhio è successo il finimondo. I pochi attimi si sono radunate una decina di persone, che hanno bloccato il presunto maniaco e lo hanno costretto a mostrare loro le foto scattate.

Quando hanno avuto conferma che fotografava bambini, sono volati schiaffi e spintoni, si è andati davvero vicini al linciaggio dell’uomo, colto in flagrante mentre stava fotografando una bambina. L’uomo, che ha rischiato di essere linciato, è riuscito a divincolarsi, ad infilarsi in un camping vicino e a far perdere le proprie tracce, mentre in spiaggia l’indignazione e la rabbia per quanto accaduto è rimasta alta.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente In pellegrinaggio da Padre Pietro: oggi l’addio all’eremita Successivo Affittano lo stesso appartamento: vacanza bluff per otto famiglie