Scelti dal Comune i 28 prepensionati

Il Borghigiano Il Resto del Carlino
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Fermo, 15 agosto 2014 – La Giunta Brambatti procede spedita sulla strada che porterà per la prima volta ai prepensionamenti in Comune. Dopo averne fissato in 28 il numero, ha anche individuato i dipendenti che saranno anticipatamente collocati a riposo.

La base di partenza è stata la situazione finanziaria difficile in cui versa il comune capoluogo, che ha chiuso sì il bilancio 2013 con un avanzo che però, in virtù di vincoli per investimenti, accantonamento ed altro, si è tramutato in un disavanzo tecnico di quasi 2 milioni. La Giunta ha pertanto optato per un rientro triennale, usufruendo della facoltà di applicare la spending review accordata alle amministrazioni pubbliche in difficoltà finanziarie, attraverso la riduzione del personale e la riorganizzazione della macchina comunale.

I 28 esuberi sono stati individuati tenendo conto dei dipendenti in possesso dei requisiti anagrafici e contributibi per l’accesso al trattamento pensionistico prima della legge Fornero, che ha allungato l’età per il collocamento a riposo. Nei confronti di questo personale in sovrannumero, come prevede la legge, il Comune procederà a scaglioni, dal 28 febbraio 2015, alla risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro con preavviso di 6 mesi, senza necessità di motivazione, ultimando i prepensionamenti entro il 31 dicembre 2016. Il piano del sovrannumero è stato oggetto di un confronto con le organizzazioni sindacali iniziato lo scorso giugno.

Con atti di Giunta e relative determine, sono stati quindi individuati questi 28 dipendenti: Maura Montanini (collaboratore politiche comunitarie), Sauro Properzi (istruttore bilancio e finanze), Sandra Palazzetti (istruttore direttivo affari generali), M.Teresa Belmontesi (istruttore direttivo affari generali), Graziano Magnaguadagno (esecutore cultura, turismo e sport), Bruno Bordoni (capo operaio lavori pubblici), Mario Zucconi (operaio muratore lavori pubblici), Franco Mancini (funzionario polizia municipale), Maria Rita Ferracuti (istruttore lavori pubblici), Giuseppina Papa (istruttore affari generali), Massimo Bindelli (necroforo lavori pubblici), Sante Cappelletti (autista lavori pubblici), Mauro Fortuna (operaio specializzato impianti sportivi turismo e sport), Marco Marchetti (istruttore direttivo servizi socio-sanitari), Fabrizio Ferracuti (funzionario tecnico urbanistica), Maria Vittoria Moroni (istruttore affari generali), Marzia Valentini (istruttore affari generali), Eliana Muccichini (istruttore servizi socio-sanitari), Raniera Niccolini (istruttore affari generali), Sandra Lupacchini (istruttore affari generali), Marilena Paniconi (istruttore servizi socio-sanitari), Leonella Luciani (collaboratore servizi socio-sanitari), Franca Andri (istruttore direttivo polizia municipale), Luisanna Verdoni (istruttore direttivo cultura, turismo e sport), Maria Tarquini (collaboratore cultura, turismo e sport), Luigino Bianchini (operaio giardiniere lavori pubblici), Claudia Carloni (istruttore direttivo bilancio) e Paola Scatasta (istruttore direttivo bilancio).




Continued: 

Scelti dal Comune i 28 prepensionati

Precedente Bimba di 10 anni investita da un'auto Successivo La Coalac rilancia per lo stabilimento