Schianto in Australia, un volo di palloncini colorati per l’addio a Gloria

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro 14 agosto 2015 - La chiesa di Cristo Risorto era gremita oggi pomeriggio per l’ultimo saluto a Gloria Rastelletti (GUARDA LE FOTO), la 29enne pesarese deceduta tre settimane fa in un tragico schianto in Australia. Tanti sono rimasti in piedi sul sagrato, accanto alla sua gigantografia con scritto «Il tuo sorriso… la nostra forza».

Il parroco Adelio Battarra ha letto una lettera «che Gloria ha inviato alla sorellina in un tempo non lontano: “Quando sarai grande capirai la bellezza di attraversare i mari, scoprire mondi nuovi, conoscere lingue diverse e la bellezza di entrare in un’altra vita. Vorrei ricordassi sempre che dovunque sarò tu sarai sempre nel mio cuore’’. A me è stato affidato invece il compito non facile di salutare Gloria che è tornata al Signore con la sua vita ancora piena di sogni e col profumo della sua giovane età. Le chiediamo come regalo di inserirci tutti, insieme alla sorellina, in questa sua promessa perché ora sentiamo più che mai bisogno della sua vicinanza. Grazie Gloria». 

«Ciao Glò – hanno aggiunto tre amiche salite sull’altare assieme ai colleghi pompieri di papà Stefano, al termine della funzione -. Non abbiamo bisogno di descrivere la meravigliosa persona che sei. Le parole non basterebbero. Il tempo e lo spazio non ci separeranno perché il nostro cuore batte con te e per te. Il nostro viaggio ora sarà anche il tuo. E sappiamo che ora canterai insieme a noi la nostra canzone…». E’ a questo punto che dal coro si è levata la voce di una solista che ha intonato “Take me home, country roads’’ di John Denver. Un lungo applauso ha concluso la cerimonia funebre. 

Prima che uscisse dalla chiesa l’urna con le ceneri della sorella, a Giorgia Rastelletti hanno consegnato in mano un mazzo di palloncini colorati a cui erano attaccate le foto dell’inseparabile Gloria con allegati i ricordi scritti dei loro amici... perché li consegnasse lei stessa al cielo dove è volata la sorella maggiore. Poi quel piccolo scrigno di legno chiaro è stato poggiato sulle ginocchia di mamma Milena Ballerini, seduta sui sedili posteriori dell’auto delle onoranze funebri Alanuova, per l’ultimo viaggio verso il cimitero centrale dove ora Gloria riposa per sempre accanto al feretro del nonno Franco Ballerini che non  ha mai conosciuto, vittima anche lui di un incidente stradale nel 1975.
 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Motogp Brno, Valentino scivola e cade: "Ma la moto va meglio che a Indianapolis" Successivo Basket, la Vuelle accoglie McKissic: "Vi regalerò un sacco di schiacciate"