Sciopero treni del 26 e 27 novembre. Ecco cosa succede nelle Marche

20151125_trenni

Il Borghigiano Fabriano il blog delle Marche– In occasione dello sciopero, programmato dalle 21 del 26 novembre alle 18 del 27 novembre, circoleranno regolarmente tutte le Frecce Trenitalia, mentre sono possibili cancellazioni e limitazioni di percorrenza per alcuni Intercity ed Eurocity. Nel trasporto regionale, oltre a essere garantiti i servizi minimi previsti per legge nella fascia oraria 6-9 del 27 novembre, Trenitalia si adopererà per offrire, anche fuori da quella fascia, un adeguato livello di corse ferroviarie regionali. Il tutto nel pieno rispetto dei diritti del personale, utilizzando quello non aderente allo sciopero.

Nelle Marche, oltre ai servizi minimi garantiti nelle fasce orarie di maggiore afflusso (dalle 6 alle 9 del giorno 27/11), si prevede la circolazione di un treno regionale su due sulle linee Ancona-Roma e sulla linea Ancona-Pescara-Termoli, un treno su tre sulla linea Civitanova-Fabriano e San Benedetto del Tronto-Ascoli e un treno regionale ogni 3 ore sulla linea Ancona-Bologna.

Previsione sulle principali linee regionali:
Ancona-Roma e Ancona-Pescara-Termoli: un treno su due.
Fabriano-Civitanova e San Benedetto-Ascoli: un treno su tre.
Ancona-Bologna: un treno ogni tre ore.

Notizia riferita dal Corriere Adriatico

Precedente Civitanova, scampa al crollo della propria casa Ex pugile sotto processo per disastro Successivo «Ecco la foto che era nelle tasche di Pasolini quando venne ucciso»