Scontro tra Tornado, testimone racconta il dramma: “Ho visto gli aerei scontrarsi in cielo”

Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ascoli, 27 agosto 2014 – Tornado proveniva da sud, l’altro da ovest, poi si sono scontrati in volo». Potrebbe essere molto importante la testimonianza di un residente di Rosara, Fabrizio Pagani, per ricostruire la dinamica dell’incidente aereo avvenuto il 19 agosto sulle colline dell’entroterra Piceno (FOTO), a poche centinaia di metri dal suolo. Pagani afferma che “uno dei due aerei ha cercato disperatamente di virare all’ultimo istante ma è stato centrato in pieno dall’altro velivolo” . 

La magistratura va avanti nelle indagini, cercando di fare chiarezza sul tragico episodio attraverso l’acquisizione dei dati tecnici e le deposizioni di testimoni ed esperti. Si fa molto affidamento anche su quanto potranno rivelare le due scatole nere recuperate sul luogo della tragedia, che saranno analizzate nei prossimi giorni. Intanto proseguono gli accertamenti medico-legali sui corpi delle quattro vittime (FOTO I piloti), ma le pessime condizioni i in cui si trovano non facilitano il compito.

Se non sembrano esserci dubbi sul fatto che il decesso sia stato immediatamente successivo all’impatto, bisognerà attendere ancora un po’ per avere i risultati del Dna. Lunedì sono state estratte alcune parti di tessuti dai resti dei militari che hanno perso la vita, mentre ieri dovrebbero essere arrivati i campioni prelevati dai familiari delle vittime, indispensabili per la comparazione e quindi per stabilire ufficialmente a chi appartiene ognuno dei quattro corpi recuperati nei giorni successivi allo scontro.

I cadaveri dei piloti sono stati quasi completamente distrutti dall’impatto con il suolo e il rogo seguito all’esplosione. Su alcuni è stato possibile effettuare l’autopsia completa, su altri soltanto parziale. Si evidenziano comunque delle lesioni molto gravi. Il tutto fa pensare ad una morte immediata, mentre al momento non è possibile stabilire se qualcuno degli ufficiali abbia accusato un malore durante il volo, anche se questa ipotesi sembra piuttosto remota.

Sono stati effettuati anche degli esami tossicologici, i cui risultati dovrebbero arrivare nel giro di un paio di mesi. I funerali di Mariangela Valentini, Giuseppe Palminteri, Piero Paolo Franzese e Alessandro Dotto, potranno essere fissati soltanto dopo il rilascio da parte della magistratura del “nulla osta” per la restituzione delle salme ai familiari, che difficilmente avverrà prima della fine della settimana. 



Precedente Ancona, muore nel giorno del funerale del marito dopo sessanta anni di matrimonio Successivo La Provincia di Pesaro non ha più soldi «Scuole superiori chiuse il sabato»