Scoperto falso commercialista I clienti “evasori” di 5 milioni

ANCONA – La Guardia di Finanza di Falconara ha scoperto un sessantenne falconarese che da tempo si spacciava per commercialista e che è stato denunciato per esercizio abusivo della professione.
Sprovvisto dei titoli e delle abilitazioni previste dalla legge, aveva avviato rapporti di consulenza in materia tributaria con un nutrito numero di ignari clienti per i quali curava la tenuta della contabilità aziendale, l’approntamento e la redazione dei bilanci e delle dichiarazioni dei redditi, la compilazione dei modelli F24 per il pagamento delle imposte, tutte attività riservate a dottori o ragionieri commercialisti, in possesso di regolare abilitazione ed iscritti all’albo professionale. L’illecito è stato scoperto quando i finanzieri hanno contestato ad alcuni clienti del falso consulente la mancata presentazione delle dichiarazioni annuali per le imposte dirette e dell’Iva e altri tributi. Il falso professionista, non solo non ha mai dichiarato i propri redditi costituiti dai proventi dell’abusiva attività professionale, ma aveva rassicurato i titolari delle imprese sul regolare invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei modelli di dichiarazione annuale, operazione per la quale comunque non era autorizzato in mancanza delle relative credenziali. Gli imponibili ai fini delle imposte dirette complessivamente non dichiarati dagli ignari clienti e dallo stesso falso commercialista ammontano ad 4 milioni 601 mila euro, a cui vanno aggiunti 871 mila euro evasi ai fini dell’imposta sul valore aggiunto.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO

Precedente Sequestrato camion con 118 chili di marijuana Successivo Qui è una guerra tra poveri