Scopre perché non fu promosso, vigile fa causa al Comune

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 13 novembre 2015 – Un corvo in Comune avrebbe segnalato a un vigile urbano perché non era stato mai promosso. E ora lui ha fatto causa all’amministrazione, chiedendo conto di quanto avvenuto 20 anni fa. Protagonista è Giovanni Francioni, vigile urbano in servizio tra gli anni Ottanta e Novanta. Passati 10 anni a pattugliare strade e mercati, nel 1994 Francioni si aspettava una promozione analoga a quella avuta da altri colleghi. Invece lui rimase addetto allo stesso servizio su strada. Poi il vigile si ammalò, e con due visite mediche successive venne dichiarato inidoneo al servizio di pattuglia, e trasferito in un ufficio. La storia era finita lì.

Almeno fino all’inizio di quest’anno quando gli viene recapitata una lettera anonima, nella quale gli viene spiegato il motivo della mancata promozione: nel giugno del ‘94 il suo comandante aveva inviato una relazione al sindaco, informandolo del fatto che Francioni aveva avuto una denuncia. Quella denuncia poi in realtà si era rivelata del tutto infondata, ma – se fosse vero quanto scritto dall’anonimo – avrebbe avuto conseguenze pesanti sulla vita professionale del vigile. Per questo ora lui, assistito dall’avvocato Andrea Giacomini, ha deciso di fare causa al Comune davanti al giudice del lavoro, chiedendo 50mila euro anche per quanto perso, dal punto di vista retributivo e contributivo. La prima udienza è alla fine di novembre. Il Comune si costituirà in giudizio con l’avvocato Daniela Radicetti.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo Atac, uno su tre non paga le bollette