«Se tu che vuoi quattro pezzi?». Tenta di spacciare a un finanziere, arrestato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Recanati (Macerata), 29 aprile 2015 – Era in mezzo agli altri manifestanti prima dell’arrivo di Matteo Salvini all’Hotel House, ma ha provato a spacciare quattro dosi di eroina a un finanziere ed è finito in carcere. Meger Mohammed, pakistano di 28 anni, era arrivato a Porto Recanati da un paio di giorni al massimo dal centro di accoglienza per richiedenti asilo di Roma. Lunedì sembra che un amico gli abbia dato 15 grammi di eroina divisa in dosi da spacciare, poco prima dell’arrivo del leader leghista al palazzone multietnico. E lui credendo di aver individuato l’acquirente si è avvicinato a un uomo e gli avrebbe detto:«Se tu che vuoi quattro pezzi?». Quell’uomo però era un finanziere, e il ragazzo è stato arrestato. Stamattina si è tenuto il processo e il pakistano, difeso dall’avvocato Fabio Passarini ha patteggiato con il pm Francesca D’Arienzo un anno di reclusione e duemila euro di multa. Ed è tornato libero.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente «Pusher tra i manifestanti anti-Salvini». Bufera sulla protesta all’Hotel House Successivo Rubano due volte ​lo stesso motorino Denunciati due quattordicenni di Cagli