«Seguo il corso dell’acqua». E poi sparisce

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Ginesio, 18 novembre 2015 – Era andato con due amici a fare una passeggiata sui monti, a San Liberato, quando si è avventurato da solo per un sentiero, in discesa. Avevano raggiunto la fonte che sta in alto insieme, poi i due erano tornati in macchina, mentre lui aveva preferito andare a piedi.

«Seguo il corso dell’acqua», ha detto ai compagni dando loro appuntamento alla fontana a valle. Ma ha fatto perdere le proprie tracce. Non risponde al telefono e non si trova da oggi pomeriggio Alberto Massarelli, 76enne della zona di San Benedetto, che aveva deciso di passare qualche ora in tranquillità, all’aria aperta e sotto il sole. La piccola comitiva era arrivata a San Liberato, vicino a Sarnano ma all’interno del comprensorio di San Ginesio, verso l’ora di pranzo.

Secondo le prime ricostruzioni, il pensionato avrebbe scelto di scendere a piedi, e non in auto come i suoi amici. Verso le 16, non vedendolo arrivare, i due coetanei hanno iniziato a preoccuparsi. Con il calare della sera, essendo il bosco privo di luci, e con l’abbassarsi delle temperature, hanno chiamato i soccorsi. L’allarme è scattato alle 17. Subito è stato mobilitato un vasto spiegamento di forze composto da carabinieri, vigili del fuoco, Cai (Club alpino italiano) e Forestale. Le ricerche proseguiranno per tutta la notte: considerati il buio e il territorio impervio, le prime ore sono fondamentali per il ritrovamento. E’ stato ripercorso tutto il tragitto più praticabile che Massarelli avrebbe compiuto nella discesa, lungo la parte superiore e inferiore del canalone, vicino ad un dirupo. Il 76enne è in buona salute e non soffre di particolari malattie.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Ancona, busto ortopedico troppo stretto Vigili del fuoco in soccorso sul treno Successivo Il giallo della badante polacca, l’ex infermiere davanti al giudice