Sei chili di droga nel divano. Sequestrati 132mila euro

E’ emersa una sproporzione tra il reddito dichiarato e beni posseduti dal giovane

(FONTE IL RESTO DEL CARLINO)

Fabriano (Ancona), 25 giugno 2013 – Sequestrata la maxi somma di 132 mila euro al 36enne A.Z. presunto pusher fabrianese che il 20 febbraio scorso era stato arrestato in quanto trovato in possesso di sei chili di droga nascosti nel divano. Già gli accertamenti disposti all’indomani dell’arresto, avevano consentito di sequestrare la somma di 45 mila euro in contanti, ritenuta dai carabinieri provento di spaccio.

Da un’indagine patrimoniale più accurata è emersa una sproporzione tra il reddito dichiarato e beni posseduti, tali che, secondo la linea investigativa, non possano essere riconducibili alla sua attività lavorativa in qualità di operaio. Così sono stati scoperti due conti correnti in un istituto bancario intestati proprio all’operaio che attualmente si trova agli arresti domiciliari, per una somma complessiva appunto di 132 mila euro. Da qui il sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Ancona, applicando la norma antimafia valida anche per il traffico di stupefacenti.

Precedente Abusa di una familiare down: in carcere Successivo La Finanza di Macerata scopre 91 evasori totali