Senigallia, non ha la patente e scappa in auto dai carabinieri

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Senigallia, 18 gennaio 2015 – Resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Sono queste le accuse che hanno portato all’arresto di D. V., 42enne originario di Foggia e domiciliato a Pesaro. L’arresto da parte dei carabinieri è scattato sabato pomeriggio, dopo che il pugliese era stato fermato alla guida della sua Lancia Lybra station wagon in Strada della Bruciata. D. V. invece di accostare, con una manovra improvvisa e rischiando di investire i due carabinieri della pattuglia, ha eluso il controllo dandosi alla fuga ad elevata velocità in direzione via Enrico Mattei.

Come in un film, durante l’inseguimento per circa cinque chilometri, la Lybra ha percorso ad elevatissima velocità via Berardinelli a Senigallia. Nell’affrontare una curva, il foggiano ha perso il controllo dell’auto colpendo un muretto sul lato destro della carreggiata; a causa dell’esplosione della ruota anteriore e posteriore sinistra, l’auto ha poi terminato la sua corsa contro un terrapieno situato sulla corsia opposta.

Raggiunto dai carabinieri, D. V. ha tentato un’ulteriore fuga a piedi, scagliandosi contro ed aggredendo uno dei militari che comunque sono riusciti a bloccarlo se pure a fatica. Il carabiniere ha riportato un trauma ad una spalla. In base agli accertamenti, è emerso che il foggiano non aveva la patente e l’auto era priva di assicurazione. Per questo il 42enne è stato anche denunciato per guida senza patente.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Atletica ascolana in lutto per la morte di Silvestri Successivo Inaugurata la stele con i nomi del ‘Grande Torino’