Senigallia, rimossa la centralina per il rilevamento dell’inquinamento atmosferico

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Senigallia (Ancona), 4 febbraio 2015 – Era una delle città della provincia più interessate dall’inquinamento atmosferico da polveri sottili Pm10, un incubo durato per anni.

Oltretutto Senigallia era tra le prime città anche per quanto riguarda il numero di sforamenti. Tutto superato ed aria finalmente pulita? E’ quanto risulta dall’ultimo rapporto diffuso da Legambiente Marche; Senigallia non figura infatti nell’elenco dei comuni dove si sono registrati sforamenti da polveri sottili.

L’aria è diventata quindi pulita all’improvviso? Niente di tutto questo, anche se sarebbe veramente un sogno. Il fatto è che molto più semplicemente, la centralina di rilevamento da inquinamento atmosferico non esiste più. Fino al 2010 la centralina della Provincia era stata posizionata all’altezza della Curva della Penna sulla statale Adriatica; quindi è stata decentrata al Parco della Pace, fino a scomparire del tutto. Con buona pace degli ambientalisti.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Offese ai vigili urbani Internauta a processo Successivo Verdi, piano mitigazione del clima