Sequestrato allevamento di suini

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 10 marzo 2015 – Scoperto un allevamento abusivo di suini a Colombarone, all’interno del parco San Bartolo, da parte del Corpo Forestale dello Stato.

All’interno 73 suini sprovvisti di qualsiasi identificazione e documentazione sanitaria (certificazione sanitaria, registro di stalla e dei farmaci). «Gli animali – afferma una nota della Forestale – venivano allevati in condizioni di forte criticità. Nel fatiscente recinto abbondante presenza di fango e liquami; evidente promiscuità tra i piccoli e gli esemplari adulti, mancanza di adeguate e sufficienti coperture per il ricovero degli animali, mancanza di doppia recinzione per impedire il contatto con i selvatici e percolato».

La Forestale ha accertato vari illeciti penali tra cui il deposito incontrollato di rifiuti speciali e l’abbandono sul suolo di liquami zootecnici. Ipotizzato anche il maltrattamento animali.

«Il regolamento del Parco del San Bartolo, entrato in vigore nell’agosto 2015, infine, vieta – afferma una nota della Forestale – l’allevamento all’aperto di suini, di qualunque specie, prescrivendo un termine di 6 mesi per la dismissione degli allevamenti preesistenti».

Oltre alla Forestale è intervenuta l’unità Veterinaria, dell’Asur Marche. E il sindaco di Pesaro ha emesso un’ordinanza di sequestro.

«L’operazione rappresenta – dice il comandante provinciale Maurizio Cattoi – della un ulteriore rafforzamento delle attività del Corpo Forestale a garanzia della sicurezza alimentare, a tutela non solo del consumatore ma anche dei tanti allevatori che operano nel rispetto della legge ed è finalizzata a scoraggiare il fenomeno dell’ allevamento abusivo».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente La terra torna a tremare: scossa nell'entroterra maceratese Successivo Ancona, sequestrato da lucciola e protettore armato di coltello