Serie B, l’Ascoli va ko a Salerno

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Salerno, 12 dicembre 2015 – Ennesimo ko per l’Ascoli lontano dalle mura amiche. LE FOTO

A Salerno arriva la sesta sconfitta consecutiva in trasferta per i bianconeri. All’Arechi sono i campani ad aggiudicarsi la sfida salvezza per 2-0 grazie alle reti messe a segno dall’ex Pestrin e Coda. Il Picchio parte bene e nella prima parte di gara sembra avere il pieno controllo del match. Gli uomini di Mangia sembrano più determinati e operano un pressing alto che crea vari problemi alla formazione di Torrente. Ma a pochi minuti dalla mezzora è la Salernitana a passare in vantaggio. Pestrin calcia di prima intenzione dai trenta metri e trova il tiro della domenica. Il suo destro forte e preciso, colpisce il palo interno e finisce in rete. Nulla da fare per Svedkauskas che si allunga, ma non riesce a salvare la propria porta. I bianconeri subiscono il colpo, mentre i granata galvanizzati dal vantaggio provano a colpire ancora. Pochi minuti più tardi infatti è provvidenziale l’intervento di Milanovic in scivolata che salva su Coda completamente solo in area.

Nella ripresa Mangia manda in campo un Ascoli con una mentalità più offensiva. Dentro Perez al posto di Caturano. I bianconeri partono fortissimo e provano subito a riequilibrare le sorti del match. Non passa neanche un minuto che Petagna impegna subito Terracciano con un velenoso diagonale di sinistro, ma l’estremo difensore della Salernitana si salva. Due minuti più tardi ancora Petagna sfrutta un indecisione dei difensori avversari e serve un pallone per Grassi che di sinistro sfiora incredibilmente il palo. Così per la classica legge del calcio, dopo il gol mancato arriva la rete del raddoppio per i padroni di casa. Gabionetta parte in contropiede e serve un pallone a Coda che da solo non ha problemi ad infilare Svedkauskas per la seconda volta. Per il Picchio ora recuperare diventa molto difficile. La palla per riaprire le sorti dell’incontro capita sui piedi di Perez, che completamente solo davanti a Terracciano calcia fuori. L’attaccante del Picchio si divora un occasione irripetibile. Nel finale di gara è ancora lo stesso Perez a provarci con un tiro di destro a volo, che trova la risposta pronta dell’estremo difensore della Salernitana. Questo è l’ultimo sussulto della gara, perché poi non accade più nulla fino al triplice finale di Nasca. Da notare purtroppo l’ammonizione del bianconero Milanovic, che era tra i diffidati e quindi salterà il prossimo incontro in casa contro il Novara. Intanto in classifica l’Ascoli ritornano in terzultima posizione a quota 17 punti.

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Cfs sequestra 3 tigri in un circo Successivo Jovanotti e Venditti chiudono i grandi live nelle Marche