Sesso, frustini e sadomaso: prostituta e trans i manager

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 24 settembre 2015 - Il subappalto del sesso al Piano. Prostituta e locatrice, la bella vita dell’avvenente dominicana che per arrotondare il gruzzolo affittava il bilocale ad un trans brasiliano. Ma un poliziotto si finge cliente e fa saltare il banco. In realtà sul contratto d’affitto figurava essere lei l’inquilina, alla fine in quelle stanze era il trans ad ospitare i clienti. Oltre alle sue prestazioni personali, la prostituta caraibica riscuoteva dal trans pure un affitto in nero di 300 euro più le spese a settimana.

Una quota assurda in riferimento alla qualità dell’appartamento, senza contare però l’enorme via vai di clienti. Durante il periodo di indagine, è stato appurato che per rendere le esperienze più forti, trans e lucciola hanno spesso lavorato in coppia, per clienti desiderosi e danarosi.

All’interno delle due stanze sono stati trovati arnesi del mestiere, anche per rapporti sado-maso. A fare la scoperta di questa situazione di comodo nell’illegalità, è stata la squadra mobile di Ancona, a cui è bastato una piccola informazione per smascherare il malaffare. La dominicana, 31 anni residente a Osimo, è stata denunciata per il reato di favoreggiamento della prostituzione, mentre per il brasiliano sono state avviate le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

Sospettando che all’interno di quel piccolo appartamento, incastrato in una zona residenziale, la donna potesse a sua volta favorire, per massimizzare il profitto, la prostituzione altrui, gli investigatori della sezione «Criminalità straniera» della squadra mobile della questura hanno effettuato un appostamento.

Operazione che ha consentito di verificare la visita, nel piccolo condominio dove è situato l’appartamento in questione, di alcuni soggetti che entravano con fare circospetto, dopo aver effettuato una breve telefonata e citofonato, per poi uscirne con analoga circospezione dopo circa 20 minuti. Ci voleva poco per capire che tutte quelle persone entravano in quel condominio con un solo scopo. Fingendosi a sua volta cliente, un poliziotto si è fatto aprire, per poi consentire agli altri colleghi di entrare dopo aver contrattato una prestazione sessuale con il transessuale di origine brasiliana, 27enne, da poco in Italia, che alla frontiera aveva dichiarato di essere venuto nel nostro Paese per turismo.

I profilattici e le creme lubrificanti presenti in un cassetto accanto al letto hanno disvelato la sua vera «professione». Il 27enne ha dichiarato di pagare in nero il subaffitto del mini appartamento alla dominicana, consegnandole i soldi ogni settimana. La polizia di Ancona ha concluso un’altra brillante indagine legata al favoreggiamento della prostituzione.

Anche questa il via vai di clienti all’interno dell’appartamento era notevole, senza dubbio agevolato dalla facilità con cui possono essere contattate le ragazze tramite annunci sul web.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Lottizzazione in via Respighi: in otto verso il processo Successivo Frontale choc in curva due feriti, uno incastrato in auto: è grave