Sesso, furto e rissa finale

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 5 marzo 2016 – Sembrava una scenetta della più classica commedia all’italiana, con lui che va da una prostituta per trascorrere una serata trasgressiva, lei che gli ruba il portafogli e il suo protettore che interviene per difenderla dall’ira del derubato. Alla fine parapiglia generale, rissa e tutti in Commissariato, come se fosse un copione già scritto.

E’ accaduto ieri notte a Lido Tre Archi, quando un rifugiato politico nigeriano ha rimorchiato una lucciola romena. Dopo aver contrattato la prestazione e pagato il dovuto, i due si sono appartati per consumare un rapporto sessuale. La prostituta, approfittando della foga dell’uomo, gli ha sfilato il portafogli dove c’erano 250 euro e lo ha messo nella sua borsetta.

Lui, al termine della prestazione, contento e soddisfatto, ha riaccompagnato la lucciola al suo «posto di lavoro», poi è ripartito per fare ritorno a casa. Prima di rientrare, si è fermato in una bar per comprare le sigarette e si è accorto di non avere più con sé il portafogli. È tornato indietro, ha raggiunto la prostituta in strada e le ha intimato di restituirgli il denaro.

Lei di tutta risposta ha alzato la voce e lo ha insultato. Lui le ha strappato la borsetta dalle mani, si è ripreso il portafogli e l’ha picchiata. A quel punto, attirato dalle grida, è intervenuto il protettore della donna, che ha aggredito a sua volta l’uomo. Né è nata una violenta rissa, per la quale è stato necessario l’intervento di una pattuglia della polizia, che si trovava in zona per i controlli preventivi anticrimine.

Dopo aver riportato la calma e bloccato i tre contendenti, gli agenti hanno condotto tutti i Commissariato per le operazioni di identificazione. La lucciola è stata denunciata per furto, il cliente e il protettore per minacce e lesioni. Ognuno di loro dovrà rispondere anche di rissa.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Monte Urano, muore a 22 anni Una comunità in lutto per Alessio Successivo QUADRILATERO, TERZONI (M5S): “ORMAI E’ SAGA DEGLI ORRORI. GIANO DETURPATO IN PARLAMENTO SUBITO”