Sfida a Golf tra i sindaci dell’entroterra. Sant’Angelo in Vado vince su tutti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Borgo Pace (Pesaro e Urbino), 24 agosto 2015 – Non soltanto il ritiro della VL che si tiene in questi giorni, a Borgo Pace lo sport è di casa, anche se non sempre è agonistico, come nel caso della gara di golf tra sindaci svoltasi nei giorni scorsi ai piedi dell’Appennino.

Giunta alla seconda edizione la Coppa dei Sindaci è tornata a far visita al Golf Club Alpe della Luna per un momento non solo sportivo tra primi cittadini ma anche di aggregazione.

Tra green, mazze e buche per i sindaci c’è stata anche l’occasione di parlare dei temi caldi dei territori su tutti l’accoglienza dei migranti e la viabilità, oltre ai tagli dei trasferimenti dallo Stato che mette a repentaglio le istituzioni.

Sui campi del Golf Club Alpe della Luna si sono sfidati 18 sindaci delle aree interne: presenti i sette sindaci dell’Unione Montana dell’Alto Metauro, con il presidente della Provincia Daniele Tagliolini che ha sfiorato il podio, ma anche tanti altri sindaci e assessori in rappresentanza di tanti comuni come Carpegna, Sassocorvaro, Belforte, Tavullia, Petriano, Macerata Feltria, Isola del Piano, Apecchio e Montefelcino. Sul green è sceso anche Bruno Capanna, presidente del Gal Moontefeltro.

Nella classifica netta Maurizio Smacchia, assessore di Apecchio ha trionfato mettendo alle spalle i sindaci di Macerata Feltria e Piandimeleto Luciano Arcangeli e Stefano Benedetti, ma nella classifica assoluto ha trionfato Giannalberto Luzi, neo sindaco di Sant’Angelo in Vado che succede al commissario prefettizio Antonio Angeloni che aveva vinto lo scorso anno quando reggeva proprio il municipio vadese.

Viva soddisfazione è stata espressa da Romina Pierantoni, sindaco ospitante, che ha sottolineato come delle idee costruttive possano nascere anche da eventi come questo dove c’è possibilità di chiacchierare e di discutere liberamente tra sindaci, e da Andrea Dini, presidente del Golf Club , realtà in crescita dell’entroterra.


LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ascoli, prometteva un lavoro sicuro poi avviava le ragazze alla prostituzione Successivo Senigallia: lancio di bastoni appuntiti, il gioco dei bulli