‘Shortini’ superalcolici ai quindicenni, bar Dukes chiuso per tre mesi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Fano (Pesaro e Urbino), 28 ottobre 2014 – Super alcolici venduti a un gruppo di 15enni. Per questo è stato chiuso il bar Dukes in viale Dante a Fano, quello sotto i portici accanto alla farmacia Sant’Elena. Il questore di Pesaro e Urbino Antonio Lauriola ha disposto la sospensione della licenza per 3 mesi dell’esercizio che da oggi ha abbassato la saracinesca apponendo il cartello “Chiuso per ferie”.

I fatti risalgono alla serata del 13 settembre scorso, quando la polizia di Fano è intervenuto dopo una segnalazione: radunati davanti al bar c’erano quasi 300 persone, in gran parte minorenni, che bevevano e facevano rumore. In borghese gli agenti si sono mischiati agli avventori accertando che il barista somministrava bevande alcoliche, soprattutto “shortini” senza chiedere il documento anche a minorenni che a occhio non dimostravano più di 16 anni.

Sul momento, in considerazione dell’elevatissima affluenza di giovani, molti dei quali già in stato di alterazione alcolica – hanno spiegato stamane in conferenza stampa il vice questore Antonio Sguanci, il dirigente di Fano Stefano Seretti e l’agente Paola Santi – che intendevano accedere al locale per approvvigionarsi di ulteriori bevande e del sopraggiungere di molte altre comitive, è stata disposta l’interruzione dell’attività di somministrazione con chiusura immediata dell’esercizio, al fine di evitare turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il titolare del locale e il preposto alla mescita (entrambi 32enni, il primo con tre figli minori a carico e con 3mila euro di affitto da pagare al mese per il bar, ndr) sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria”.

Fino all’altro giorno però l’attività si è svolta regolarmente. Sabato è arrivato il provvedimento del questore di sospensione della licenza per tre mesi che «si è reso necessario per garantire la sicurezza dei cittadini e in particolare quella dei minori, che vanno maggiormente tutelati in tutto ciò che può nuocere al loro sano sviluppo psicofisico e in particolare da forme di divertimento esasperate, come quelle derivanti dall’assunzione smodata di bevande alcoliche. I controlli in argomento proseguiranno anche nelle prossime settimane in tutta la Provincia”.



Precedente Rapinate le squillo di Jesi e Fabriano Successivo Operazione antidroga: fermate sette persone