Show al Benelli: tre gol in 11 minuti. La Vis chiude sul 4-2

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 6 marzo 2016 – Vis Pesaro inarrestabile. La squadra di Daniele Amaolo rifila un pesante 4-­2 all’Avezzano nello scontro diretto, scavalca i marsicani in classifica e si porta a + 4 dalla zona playout. Per i biancorossi è la terza vittoria consecutiva, la sesta di fila al Benelli dove stanno ponendo le basi della salvezza.

Partita scoppiettante sotto la pioggia del Benelli, con tre gol nei primi 11 minuti. Dopo neanche 2′ ospiti in vantaggio: da un angolo battto male scatta in contropiede di Di Curzio che offre l’assist a Bisegna per lo 0­1. Pari immediato dei vissini (3′): Giorno prova la botta dal limite e paperissima del portiere D’Avino che si passare il pallone sotto la pancia. Trascorrono altri 9′ e Falomi firma il 2­1 di testa su punizione di Giorno. E’ un primo tempo magnifico. La Vis rischia dietro ma sfiora il gol per tre volte con Costantino, fino a trovarlo ancora con Giorno (36′) dopo un’azione insistita in area.

Prima del riposo l’Avezzano vede annullarsi il gol del possibile 3­2 per fiorigioco di Di Curzio. Nella ripresa è ancora la Vis a colpire (13′): stavolta Costantino ruba palla al limite, penetra in area e fulmina D’Avino. Non è finita: al 20′ Di Curzio si fa trovare tutto solo in area e firma il gol del 4­2, dopo che Molinaro aveva negato il 4­2 a Bisegna. Brava poi la Vis a tener botta, sfiorando due volte il quarto gol.

In pieno recupero espulso il nuovo entrato Fabbri (rosso diretto) per un contrasto né cattivo né pericoloso.

Ora la sosta meritatissima. Poi si ripartirà da Campobasso, col morale a mille.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Atletica:assoluti indoor, Tamberi a 2,36 Successivo Monte Urano, ladri scatenati Sono spariti orologi, oro e preziosi