Si aggirano vicino a una banca. ​Bloccati dalla Polizia

volante_polizia

Bloccati perché sospetti. E’ bastata una segnalazione al 113 ieri, da parte di un cittadino che, dopo aver notato una Renault Clio nera con a bordo quattro giovani stranieri aggirarsi attorno alla filiale di via San Giuseppe della Banca Popolare di Ancona per far scattare le ricerche. Parlavano inglese, ragazzotti robusti e rossicci di capelli. Si guardavano attorno e nella loro macchina, sul sedile posteriore, sono stati ritrovati documenti, tablet e sofisticati cellulari: saranno i poliziotti coordinati dal commissario Antonio Massara a stabilire la natura di quei documenti e il loro eventuale utilizzo. Un’operazione scattata in tempi rapidissimi. Perché se la segnalazione è partita verso le 12 dell’altro giorno, neanche mezz’ora dopo gli agenti – arrivati in forze con quattro pattuglie e un’unità speciale della Squadra Mobile della Questura di Ancona – sono riusciti a intercettare poco dopo l’auto nera sospetta, bloccandola lungo viale del Lavoro, tra i due semafori all’intersezione con via Marche e via San Giuseppe. Un blitz, in mezzo al traffico: le volanti che accerchiano la Clio costringendola a fermarsi, i ragazzi a bordo fatti scendere, identificati e perquisiti.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO JESI

Precedente Bolletta da 74mila euro al parroco: «Trenta mesi di angoscia» Successivo Va a fare la spesa e l’auto prende fuoco