Si avvicina la carovana rosa, riunione tecnica con lo staff del Giro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Civitanova Marche, 17 novembre 2014 – Prima riunione tecnica questa mattina, in sala giunta, per l’organizzazione della tappa del Giro d’Italia. Come noto, la carovana rosa arriverà il 18 maggio a Civitanova, da dove ripartirà il 19, per dare vita alla decima tappa Civitanova Marche – Forli. Il direttore della corsa rosa, Stefano Allocchio, accompagnato dallo staff tecnico capeggiato da Vito Mulazzani, responsabile movimento corsa e dai tecnici: Lorenzo Benfenati (logistica e oprations), Roberto Nitti (resp. Quartier Tappa), Giusy Virelli (resp. Rapporti Enti Locali), Marco Ghisa (pianificazione planimetrie), sono arrivati oggi in città per una prima ricognizione e sopralluogo fatto in tutta tranquillità visto che conoscono bene la logistica per via delle precedenti tappe.

Sono stati accolti dall’assessore allo sport Piergiorgio Balboni, il presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna, il vice-comandante della polizia muncipale Eugenio Autiero e da Massimo Giulietti responsabile dell’Ufficio Sport, coordinatore della Tappa e referente organizzativo della RCS Sport. “Accogliere il Giro d’Italia – ha dichiarato Balboni – è un’iniziativa che questa giunta ha intrapreso con entusiasmo per tanti motivi, tra cui quello di incentivare il turismo sportivo. Sono occasioni preziose sia per far conoscere la città al grande pubblico grazie alla presenza di tanti media, sia a vantaggio della ricezione alberghiera e dei locali e ristoranti soprattutto fuori stagione, come già avvenuto in occasione dei campionati di roller, scacchi, burraco, nazionale pallacanestro, beach tennis ecc.”

Ma non sarà una giornata di solo sport. Infatti, il 19 maggio 2015 ricorre l’anniversario del gemellaggio con San Martin siglato 25 anni fa. “Sarà un’occasione magnifica – ha detto Costamagna – per invitare i nostri fratelli argentini a tornare a Civitanova e unirsi a noi per il Giro d’Italia che a Civitanova ha una bella tradizione. E’ intenzione della giunta e del consiglio comunale organizzare un percorso coinvolgendo le scuole, le società sportive e la delegazione argentina in una grande giornata di festa”. Per sfruttare al massimo il passaggio sui media l’Ufficio comunale sta predisponendo un piano di promozione delle bellezze naturali e del patrimonio locale.



 

Precedente Marche, tossicodipendenti impegnati nella tutela ambientale Successivo Risponde all'appello su Facebook e si fa prete