Si finge impiegata del Comune e deruba una nonnina

Carabinieri1

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE – L’episodio è successo martedì pomeriggio quando l’anziana ha ricevuto la visita inaspettata della rom che, parlando un perfetto italiano, si è finta impiegata del Comune inviata per un controllo sulle utenze. Con modi affabili ed un aspetto rassicurante, è riuscita a guadagnarsi la fiducia della povera vecchietta che l’ha lasciata entrare in casa senza opporre resistenza. Ancora un colpo messo a segno dalla ladra seriale specializzata in furti ai danni di persone sole ed anziane. L’episodio si è verificato in via Donzelli nell’abitazione di una 91enne che grazie alle foto segnaletiche ha riconosciuto l’autrice in una 41enne di origini rom già accusata di reati analoghi commessi a Camerano e nei paesi limitrofi: L. M. nata ad Ivrea, nubile, nullafacente e pluripregiudicata. Contro la donna, che attualmente risulta irreperibile, i carabinieri della Stazione locale hanno spiccato una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica. Non è chiaro se la donna abbia agito da sola o con l’aiuto di un complice che si sarebbe intrufolato in camera passando dal portone lasciato volutamente aperto mentre la finta dipendente comunale intratteneva con la vittima una conversazione in cucina. Il bottino ammonta a 3 mila euro di cui 1.200 in contanti e il resto in gioielli. Notizia riferita dal Corriere Adriatico

Precedente Stroncata da un malore in sala d’aspetto Successivo San Lorenzo in Campo, ubriaco picchia la moglie: arrestato dal 112