Si fingono parrucchiere a domicilio per truffare un’anziana

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tolentino (Macerata), 17 gennaio 2016 – Tentano di raggirare una 87enne dopo averla convinta a farle entrare in casa, ma in cucina trovano la nuora. A niente è valsa la scusa di essere parrucchiere a domicilio. Sono finite nei guai quattro donne, di cui solo una incensurata e le altre già note alle forze dell’ordine per precedenti di furto e truffa, che ieri pomeriggio giravano a Tolentino, a bordo di una Fiat Panda con un kit da scasso.

Sono state denunciate dai carabinieri per tentato furto e perché, durante la perquisizione all’interno dell’auto, sono spuntati un passamontagna, un cacciavite e una torcia. Contro di loro, tutte residenti in provincia di Teramo, è stato applicato anche il foglio di via obbligatorio dalla città. Venerdì, verso le 14, in via Bramante da Urbino l’anziana si trovava sul balcone, quando dalla Panda è scesa una donna di bell’aspetto.

Attirata l’attenzione della malcapitata salutandola cordialmente, l’ha persuasa con un brevissimo colloquio ad aprire la porta. In cucina, la sorpresa: era presente la nuora della pensionata, che in pochi secondi l’ha cacciata di casa segnalando l’accaduto e l’auto ai carabinieri. Per le quattro donne (48, 36, 25 e 24 anni) è scattata la denuncia anche per il possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Max Fanelli vuole incontrare la Boschi Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-