Si spaccia per addetta ai rifiuti e deruba due anziani

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche, 28 gennaio 2015 – Una balorda si spaccia per un’addetta al controllo dei rifiuti, insieme ad un complice entra nella casa di due anziani coniugi e spariscono la pensione, i risparmi e anche l’oro. La razzìa è avvenuta l’altra mattina in centro, in una abitazione di corso Dalmazia. Giovane, presenza rassicurante, parlava bene l’italiano la tipa che ha suonato alla porta, ha detto di chiamarsi Rita e ha cominciato a spiegare ai due anziani che quella mattina c’erano stati dei problemi nella raccolta dei sacchetti dei rifiuti e, con la scusa di capirne i motivi e di poter eventualmente chiamare i netturbini, è entrata in casa.

Una volta dentro ha continuato a parlare e a distrarre e due anziani mentre il complice ha ripulito le stanze. Purtroppo, un copione che si ripete soprattutto quando le vittime hanno i capelli bianchi. Quando se ne sono andati erano spariti i soldi della pensione, quel po’ di risparmi che custodivano nei cassetti e anche una catena d’oro. Su Facebook ha dato l’allarme la nipote, raccontando quanto era accaduto ai nonni per mettere in guardia altri anziani ed evitare che abbocchino alla scusa degli addetti al controllo della raccolta differenziata. Non è la prima volta che dei delinquenti usano questa motivazione per riuscire ad entrare nelle case delle vittime e poi derubarle.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ex poliziotto suicida in casa A trovarlo è stato il figlio Successivo Morte di Luigi Gentilucci: a processo l’automobilista