Si spaccia per addetta dell’Enel e truffa un sacerdote

truffe

Truffa un anziano sacerdote di un paesino veneto spacciandosi per una dipendente dell’Enel e riesce a farsi accreditare su una carta prepagata 500 euro per poi svanire. Questa la furbata messa a segno da una rumena residente a Civitanova che via telefono ha gabbato il parroco dicendo che doveva pagare una fattura ancora non saldata. Lui le ha creduto e ha effettuato il versamento alle coordinate del conto che la donna gli aveva fornito. Il prete ha poi sporto denuncia, le indagini hanno preso la via di Civitanova dove i carabinieri hanno rintracciato e denunciato l’imbrogliona.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO CIVITANOVA MARCHE

Precedente Basket: Vuelle in serata esonera Dell’Agnello Successivo Minaccia la ex e i suoi familiari Finisce nei guai per stalking