Sicurezza tribunale, 13 denunciati in 5 anni per porto abusivo di armi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 9 aprile 2015  - La strage del tribunale di Milano (foto) pone un interrogativo: quanto sono sicuri i palazzi di Giustizia? Per Ancona parlano i numeri. Il bilancio dei controlli eseguiti all’ingresso del tribunale dorico parla di tredici utenti denunciati negli ultimi cinque anni per porto abusivo di armi, tra cui coltellini, bastoni, nunchaku e persino un teser.

Ad Ancona, ha detto il presidente Vincenzo D’Aprile, l’ingresso è filtrato da metal detector, tranne che nella corsia per gli avvocati. A tal proposito, nella postazione è quasi sempre in servizio la stessa guardia giurata, sostituita da massimo uno-due colleghi quando è di riposo, perché conosce i legali che frequentano il tribunale. 

Lo stesso avviene presso la vicina Corte d’Appello. Nel palazzo di giustizia sono presenti ogni giorno due carabinieri che sorvegliano i piani dove si svolgono le udienze e la Corte d’appello: a volte però tra esigenze di servizio e carenze d’organico, è difficile assicurare la copertura, e la presenza si riduce ad un solo militare. 

I corridoi dei cinque piani dell’edificio sono monitorati da telecamere a circuito chiuso e c’è un sistema di videosorveglianza esterno: proprio le telecamere qualche anno fa permisero di scoprire gli autori di un piccolo furto e di un principio d’incendio.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Giudice ucciso a Milano, i parenti pesaresi: "Siamo sotto choc, andiamo lì" Successivo Buon Compleanno a Giovanni Allevi