SILVI DI NCD: «IMPENSABILE INCIDERE SUI PIU’ DEBOLI, MEGLIO RIDURRE ALTROVE»

nuovo centro destra

FABRIANO TAGLI in arrivo per i disabili fabrianesi che potrebbero perdere ore di assistenza scolastica e domiciliari, come pure sussidi e agevolazioni per le terapie in piscina e i trasporti. E’ quanto emerso dal faccia a faccia di mercoledì alla sala Giunta della sede del Comune dove i genitori di decine di ragazzi disabili si sono confrontati direttamente con il sindaco Giancarlo Sagramola. Proprio il primo cittadino ha evidenziato come a fronte della netta riduzione dei trasferimenti dello Stato alla Regione e da quest’ultima ai comuni non si possano affatto escludere decurtazioni sui sussidi per il settore. «La situazione è davvero preoccupante», si lamenta il consigliere comunale di Ncd Danilo Silvi che ha partecipato al conclave nella sede municipale. «Il sindaco ha parlato genericamente di possibili tagli senza evidenziare quanti e quali saranno perché non si è ancora proceduto a stilare il bilancio di previsione per il 2014. In ogni caso sin d’ora dev’essere chiaro che, per quanto mi riguarda, i disabili non si toccano. Ritengo decisamente impensabile andare ad incidere su una categoria così debole e svantaggiata e per questo in consiglio mi batterà con forza perché eventuali risparmi vadano fatti altrove. Non come lo scorso anno quando si era già proceduto ad alcune decurtazioni proprio per i disabili per poi decidere di destinare 11mila euro alla banda comunale. Le famiglie che hanno certi problemi non possono essere abbandonate al loro destino da una società che si definisce civile».

FONTE -Alessandro Di Marco- IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Droga, spaccia hascisc, arrestato da Cc Successivo Tafferugli di Fermana-Urbania, nessuna condanna per i tifosi canarini