Silvia Emme e l’arte di creare emozioni con la sabbia

Fonte Il Resto del Carlino
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Recanati (Macerata), 25 agosto 2014 – Ha fatto della ‘sand animation’, l’arte di creare disegni e atmosfere con la sabbia (VIDEO), la sua professione che la porta a esibirsi per eventi pubblici e privati. Lei si chiama Silvia Emme ed è nata il 4 marzo 1978 a Recanati.

“Già dalla terza elementare, date le sue doti per il disegno – come si legge nella biografia riportata sul suo sito internet -, ha frequentato per tre anni il suo primo corso di pittura con il maestro romano Nando Carotti, che l’ha introdotta all’arte come disciplina da scoprire ed approfondire. Finite le scuole dell’obbligo si iscrive all’Istituto d’Arte di Ancona dove si avvicina all’immagine elettronica, quindi alla grafica, ma dopo questi 5 anni, non soddisfatta, sente la necessità di tornare indietro, di cercare la sua strada tra tecniche meno recenti e si iscrive al corso di Pittura all’Accademia delle Belle Arti di Macerata. Pittura non le da tutte le informazioni di cui aveva bisogno e dopo un solo anno, cambia corso ed approfondisce con successo le discipline del restauro”.

Ma per Silvia l’arte è un modo per rappresentare un concetto che poi deve essere alla portata di tutti. Per essere alla portata di tutti deve essere espresso in maniera semplice, non deve parlare una lingua, ma tutte. E’ così che l’artista si avvicina all’arte di maneggiare la sabbia: semplice da reperire, a costo zero, morbida e avvolgente al tatto.

Da qui nasce la ‘sand animation’, che è il risultato della somma delle varie esperienze raccolte negli anni di studio da Silvia.



Precedente Porto Recanati, il giallo del mare inquinato bagni vietati ed esposto in Procura Successivo Pesaro, rischia di morire in acqua Il bagnino gli fa ripartire il cuore