Sindacati in pressing sulla Whirlpool «I siti produttivi non si toccano»

fiom indesit

FABRIANO «I SITI PRODUTTIVI non si toccano» sindacati in pressing sul caso Indesit in vista dell’imminente trasferta romana di giovedì quando si terrà il vertice in Ministero con la Whirlpool. Ieri la Fim-Cisl è ritrovata con gli esponenti delle Rsu di stabilimenti e uffici di Fabriano e del sito di Comunanza. «L’attuazione del piano di salvaguardia afferma il segretario provinciale Andrea Cocco – sta procedendo secondo le tempistiche fin qui previste, come da impegni presi nell’accordo con Indesit e continueremo a verificare con determinazione l’avanzamento del piano nei prossimi mesi. Rimangono le preoccupazioni per l’integrazione della nuova struttura impiegatizia: con forza affermiamo che gli ammortizzatori sociali conservativi concordati al Ministero siano gli unici strumenti da utilizzare in futuro. Chiediamo a Whirpool di iniziare un percorso condiviso per gettare le basi per costruire un nuovo piano industriale per il rilancio aziendale a partire dal 2017. Inoltre va riattivato il tavolo di crisi del settore elettrodomestico al Ministero».

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Mostra patente falsa a Cc,è di ricercato Successivo Scuole al freddo nel rione Vallato L'Enel stacca la luce, protesta il Comune