Siria, libere Vanessa Marzullo e Greta Ramelli

LIBERE

Sono state liberate Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le due volontarie italiane rapite il 31 luglio scorso in Siria, dove erano arrivate con la loro ongHorryaty per aiutare la popolazione della parte settentrionale del paese sconvolto dalla guerra. A togliere in condizionale dalla bellissima notizia, un tweet diramato da Palazzo Chigi.

TWEET PALAZZO CHIGI

Secondo fonti legate ai ribelli siriani le due giovani cooperanti lombarde sono state rilasciate, secondo quanto riferisce l’agenzia Agi. Diversi tweet riferibili a account dei ribelli riferiscono del rilascio. Uno, in particolare, scrive che la notizia proviene da fonti giornalistiche siriane, aggiungendo che le due ragazze saranno in Turchia domani mattina. La notizia del rilascio è stata rilanciata anche da Al Jazeera, che cita fonti del gruppo Al Nusra. Dall’intelligence italiana non è giunta una smentita: le due ragazze potrebbero dunque essere state rilasciate, ma non essere ancora in zona di sicurezza. La Farnesina non commenta, mentre una fonte diplomatica a Beirut ha dichiarato all’Ansa che “sono in corso verifiche”.

FONTE REPUBBLICA.IT

Precedente Sfugge alla madre e corre in strada: bimbo di sei anni travolto da un’auto Successivo Anziano travolto da un’auto, è grave