Siringhe al parco frequentato dai bambini, le mamme all’attacco

sIRINGHE GIARDINI PUBBLICI

FABRIANO – SIRINGHE usate ritrovate in terra nel bel mezzo del parco Regina Margherita, il principale della città frequentato soprattutto da bambini. È stata proprio una mamma domenica a rinvenire insieme alla figlia alcune siringhe – fortunatamente con il cappuccio inserito – che si trovavano a terra e con ogni probabilità erano state usate da qualche consumatore di droga. Da qui la segnalazione inviata al Comune per chiedere di intervenire sul fronte della manutenzione e pulizia del giardino in quanto in casi come questi si profila un’impellente necessità per la sicurezza e la pubblica incolumità, in particolare proprio dei più piccoli. Non è la prima volta che arrivano segnalazioni relative ai principali parchi della città. Nelle scorse settimane si erano moltiplicatele richieste, sempre relativamente ai giardini Regina Margherita, di pulire in maniera più costante la piccola piscina all’interno della struttura, dove sarebbero spuntati perfino alcuni topi al posto dei pesci rossi tanto amati dalle precedenti generazioni. Quanto, invece, al parco della Pisana nei pressi dell’ospedale Profili i fruitori puntano l’indice sulla scarsa cura dell’area dei giochi, ma anche sulla presenza di alcuni cartoni e altri suppellettili utilizzati con ogni probabilità da qualche clochard. Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

Precedente Opposizioni, bilancio 'illeggibile' Successivo 'Vittime' banche scrivono al papa