SISMA / FABRIANO – SALE LA RICHIESTA DI SOPRALLUOGHI: 2275 SEGNALAZIONI

tmp_31254-immagini-quotidiano-net11-1784177261

SEMPRE PIU’ vicino il tetto dei seicento sfollati in città. ll dato aggiornato l’altra sera vede 580 fabrianesi (in rappresentanza di 235 famiglie diverse) impossibilitati a tornare nella loro abitazione di residenza giudicata dai tecnici lesionata in modo evidente dal terremoto. Sale ancora anche la richiesta di sopralluoghi di verifica nella costruzioni al momento agibili in attesa di controlli: sono 2.275 le segnalazioni per sollecitare ispezioni post stima a fronte di 501 sopralluoghi già effettuati. Oggi, intanto, è il giorno del ritorno del tradizionale mercato settimanale in piazza Garibaldi dopo il temporaneo spostamento in via Martiri di Nassiryia, mentre sono stati riaperti gli sportelli informativi Urp e Iat spostati in Pinacoteca, dove è di nuovo fruibile la collezione donata da Ester Merloni all’ente municipale. Resta chiuso, invece, a titolo precauzionale il teatro Gentile: lo spettacolo della stagione di prosa «Arlecchino servitore di due padroni», originariamente in programma per domani, viene spostato al 26 marzo. Transenne e parziale inagibilità anche al cimitero di Serradica dove la zona più lesionata è inaccessibile, mentre in ospedale resta chiusa l’ala A riservata alla parte ambulatoriale e alle visite su prenotazione. Il Comune è aperto anche oggi dalle 8 alle 14 e dalle 16 alle 20 per l’emergenza terremoto attraverso il Coc, il centro operativo a cui partecipano anche le forze dell’ordine. Attivo per 24 ore al giorno il servizio di ricezione delle segnalazioni allo 0732.709112. Per richieste contributi dedicati a chi ha la propria abitazione inagibile ci si può rivolgere allo 0732.709221. Proprio dall’ente municipale arriva la raccomandazione anti-sciacalli ricordando che solo i tecnici del Comune (riconoscibili con appositi tesserini) e i vigili del fuoco sono autorizzati ad effettuare controlli nelle abitazioni ferite dal sisma: quindi, auto sospette o situazione anomale vanno subito girate ai numeri telefonici 112, 113 e 117.

Questa notizia è stata riferita dal Resto del Carlino nell’edizione di Fabriano

Precedente Mondolfo, trovato dopo notte di paura l'anziano scomparso: �Cercavo erbe� Successivo Ancona, parcella avvocato contesa Chiesto un anno per ex direttore Asur