SISMA, TERZONI: “DE MICHELI AL POSTO DI ERRANI E’ NOMINA DIVISIVA E CON TRATTI DI INCOMPATIBILITA”

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE

“Certe volte viene il sospetto che Paolo Gentiloni, e soprattutto il partito di maggioranza che lo tiene lì a Palazzo Chigi che il Pd, ci facciano apposta ad attirarsi le imprecazioni dei cittadini. Paola De Micheli, parlamentare navigata a dispetto dell’età, è donna di partito che per amor di poltrona è stata prima lettiana, poi dalemiana e ora come successo a molti al Nazareno è divenuta come per incanto ultrà renziana. Mettere lei al posto di Vasco Errani a capo della struttura che deve supervisionare la ricostruzione post-sisma nel centro Italia sa di sfregio. Non tanto per le competenze o meno della stessa, ma in quanto rappresenta una figura divisiva che incarna in pieno questo dimenticabile quinquennio di governi a trazione Pd”.

Così Patrizia Terzoni, portavoce del Movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati.

“Non solo. Come M5s siamo convinti che questa nomina presenti evidenti tratti di incompatibilità. Il sottosegretario all’Economia è infatti già deputata, oltre che presidente della Lega Volley di serie A. In particolare però il doppio ruolo di deputata e commissario è incompatibile in base alla legge 60 del ‘53. Secondo la norma i membri del Parlamento non possono ricoprire cariche o uffici di qualsiasi specie in istituti pubblici o privati, per nomina o designazione del governo o di organi dell’Amministrazione dello Stato. E’ esattamente questo il caso di Paola De Micheli, quindi appena la sua nomina diventerà effettiva dovrebbe dimettersi subito da parlamentare”.

Precedente Allarme rientrato dopo le analisi Asur L'acqua ritorna potabile a Padiglione Successivo Tredicenne travolto da un'automobile Portato in eliambulanza a Torrette