Soffia il tesoretto a un invalido, badante a giudizio con il compagno

legge uguale per tutti

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – Secondo l’accusa, i due avrebbero indotto il cinquantanovenne ad una serie di disposizioni (dazioni in contanti, fideiussioni, finanziamenti, anticipi di Tfr dal datore di lavoro) che ne avrebbero depauperato il patrimonio. L’uomo è invalido all’80% per una grave forma di diabete ed è affetto da un’altra patologia che ne compromette la capacità di gestire autonomamente i propri interessi. Avrebbe carpito circa 66.500 euro ad un invalido di 59 anni di Jesi, approfittando del suo precario stato psicofisico nel dicembre tra il 2011 e il dicembre 2012. È l’accusa contestata alla badante romena dell’uomo, 51 anni, e al compagno un libero continua a leggere l’articolo dalla fonte>>>

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO

Precedente Evade e minaccia un pensionato: "E’ tutta colpa tua, ti ammazzo" Successivo Incidente a Jesi, tre auto coinvolte: un ferito, sp 362 chiusa per alcune ore